Rubare tutte le password di un computer con una chiavetta USB,(2)

Dopo l’articolo su come rubare tutte le password di un computer con una chiavetta USB,  vi ripropongo il tema con un metodo più semplice e già (quasi) pronto all’uso. Seguite questi piccoli e brevi passi per creare una chiavetta usb che in automatico preleva tutte le password contenute in un pc:

N.B. Questo articolo è da ritenersi a puro scopo informativo o per recuperare le password proprie perdute, non mi assumo responsabilità su usi illeciti di questo articolo.

  1. Scaricate questo archivio e decomprimetelo in una cartella chiamata “USBThief” in una chiavetta USB.
  2. Inserite la chiave in un pc.
  3. Verranno salvate le password nella cartella “dump” nella chiavetta.

Facile no?

Annunci

Friv: oltre 220 giochi flash gratuiti

Immagine

Il sito che vi presento oggi si chiama Friv.com ed è composto da solo una pagina in flash che raccoglie oltre 200 giochi di vario genere, tutti gratuiti, basta cliccarne uno e in pochi secondi si avvia (senza cambiare finestra).

Ne ho provato solo uno fino ad ora, ed è quello indicato dalla freccia… fantastico!!! XD

GTA Chinatown Wars per DS

Periodo denso di annunci per i fan della famosissima serie sviluppata da Rockstar.
chinatownwars.JPGDopo la notizia di una conversione per Pc del IV capitolo della saga è stato aperto a questo indirizzo il sito della versione DS che avrà come sottotitolo Chinatown Wars.
Il gioco è atteso per il prossimo inverno e, come riporta il logo messo in bell’evidenza sulla pagina, supporterà la Wi-Fi Connection. A questo punto è lecito pensare a una modalità multiplayer via Internet sebbene, al momento, non si abbiano conferme o smentite a tale riguardo.
Probabilmente durante la prossima Games Convention di Lipsia dovremmo sapere qualcosa in più.

Fonte: Pc Professionale .it

iPhone OS 2.1 beta 2 e Mac OS X 10.5.5 agli sviluppatori

Ad un mese dalla release dell’ultimo aggiornamento 10.5.4 di Mac OS X, Apple si appresta a distribuire, nel corso della prossima settimana, la nuova versione 10.5.5 del proprio sistema operativo agli sviluppatori. E’ quanto riporta AppleInsider, che ha appreso la notizia da ambienti di sviluppo vicini ad Apple. Nel frattempo da Cupertino arriva la seconda beta del firmware 2.1 per iPhone ed iPod touch, ad appena una settimana di distanza dalla release della prima versione preliminare del nuovo software.

Mac OS X 10.5.5. La prima seed del nuovo aggiornamento di Leopard potrebbe arrivare a metà della prossima settimana, ma non è ancora chiaro quali bug fixes e quali migliorie potrebbe portare con sé. AppleInsider ipotizza che nel nuovo aggiornamento potrebbero nascondersi indizi dell’arrivo imminente della nuova gamma di notebook attesi per settembre. Secondo gli ultimi rumors i nuovi MacBook potrebbero abbandonare il supporto ai chipset Intel e montare un trackpad in vetro.

iPhone OS 2.1, nuova beta. A soli sette giorni dalla distribuzione della prima beta  del nuovo firmware 2.1, Apple ha fornito agli sviluppatori una nuova versione di prova del prossimo aggiornamento software per iPhone e iPod touch. Ecco quanto si legge nella nota esplicativa di Apple:

Questa è la seconda beta dell’iPhone SDK e di iPhone OS 2.1; include correzioni di bug dell’iPhone OS ed anche na prima implementazione della API per il servizio Apple Push Notification. Questa API non è ancora integrata con un push server attivo.

Il Push Server per le notifiche è la soluzione scelta da Apple per ovviare al problema del funzionamento in background delle applicazioni. Le notifiche remote simuleranno il funzionamento idle dei software che potranno sfruttare l’API di cui si parla nella nota.

Anche nelle versioni preliminari del software 2.1 per iPhone gli sviluppatori sono andati a caccia di indizi su possibili upgrade dei prodotti di Apple. Proprio ieri vi abbiamo parlato di un possibile rinnovamento di iPod touch, suggerito proprio dallo studio della denominazione di iPod Touch all’interno di alcune stringhe del firmware 2.0.

Fonte: The Apple Lounge .com

Technorati Tags: ,,,,,

Mediaset (e non solo) chiede i danni a YouTube

Anche Mediaset, come altri operatori televisivi mondiali nei loro paesi, ha depositato presso il tribunale di Roma una citazione contro Youtube per “diffusione illecita e sfruttamento commerciale di file audiovisivi di proprietà del gruppo”.

mediasetit.jpgVSyoutubeee.jpg

Mediaset chiede il risarcimento record di 500 milioni di euro, per compensare la messa in rete di 4643 filmati (325 ore) visibili al giorno 10 giugno 2008 e l’ovvia rimozione degli stessi.

Il risarcimento sarebbe dovuto per “mancati introiti derivanti dalla pubblicità”; secondo il gruppo Mediaset sarebbero state “perse” 315.000 giorni di visione dei propri programmi, causando un danno economico non irrilevante.

Tralasciando per un attimo cifre e dati e concentrandoci sulle implicazioni legali possiamo affermare come Mediaset abbia sicuramente il diritto di chiedere a Youtube (e quindi Google) di rimuovere i propri contenuti e di ottenere un risarcimento. Sarà poi il tribunale a decidere l’entità effettiva dello stesso, in un procedimento che, molto probabilmente, andrà per le lunghe.

Fonte: PcProfessionale.it

Technorati Tags: ,

Convertiamo un film in un eseguibile (.exe)

Vi spiego velocemente  un metodo per salvare i vostri video o fim in formato .exe. Perchè ? così potete passarli ad amici che non hanno i codec necessari nel loro pc per eseguirli o il lettore video necessario

E’ facile: scaricate MakeInstantPlayer, dategli in pasto il vostro video e inviate il file exe ottenuto (che è 5 Mega più grande dell’originale).

I nostri amici dovranno semplicemente cliccare sul eseguibile che aprirà MPlayer e tutto quello che è necessario per riprodurre il file, dopo di che gli dovrete solamente augurare Buona Visione!

Via | lifehacker

Dell Studio Hybrid: il nuovo mini pc firmato Dell

Dell presenta ufficialmente un nuovo desktop molto interessante, lo Studio Hybrid ricalca le linee della serie Studio già vista nei notebook dell’azienda e si rivela come un sistema completo di dimensioni contenute e stile accattivante.

studiohyb2.jpg

Questo mini Pc desktop offre una configurazione base composta da un processore Intel T2390 da 1,86 GHz, 1 Gbyte di memoria Ddr2 e disco da 160 Gbyte Sata. La grafica è integrata nel chipset Intel (X3100) e anche nel modello base è presente un masterizzatore Dvd multistandard 8X di tipo slim e slot in. Questa configurazione viene proposta a 549 €.

studiohyb3.jpg

Grazie all’ottimo servizio di configurazione online di Dell si può arrivare a costruire uno Studio Hybrid con processore T8100 da 2,1 GHz, 4 Gbyte di memoria Ddr2 e disco da 320 Gbyte. Il prezzo finale è di circa 800€. In opzione è inoltre possibile montare un lettore blu ray per un totale di 949€, o acquistare uno dei monitor Dell a prezzi scontati.

studiohyb1.jpg

La personalizzazione è inoltre tenuta in seria considerazione, Dell permette infatti di scegliere il colore della scocca tra sei diverse opzioni oppure (non ancora disponibile in Italia) avere un case esterno costruito completamente in bambù.

Via | PCProfessionale