Il Multi-Touch di Windows 7

MicrosoftLo avevo anticipato che Windows 7 sarebbe stato Multi-Touch. Microsoft infatti continua ad investire in nuove tecnologie che permettono all’utente di interagire con il computer. Tutti i moderni dispositivi, dalla telefonia mobile ai calcolatori, puntano sul multi-touch. Un video di seguito.
Multi-Touch significa "possibilità di toccare contemporaneamente più punti dello schermo per ridimensionare/aprire/chiudere/scorrere le schermate e le immagini". Windows 7 avrà questa caratteristica e gli sviluppatori ne presentano le novità in questo filmato:

Sembra tanto un mix tra iPhone e Surface

Get a Mac, 3 nuovi spot

La premiata ditta Long & Hodgman, ovvero Mac e Pc, tornano alla carica. Apple ha pubblicato ieri tre nuovi spot della serie Get a Mac: Calming Teas (Tisane calmanti), Pizza Box e Throne, con i quali ironizza come sempre prendendo spunto dalle ultime buone notizie sull’eterna battaglia fra PC e Mac. Nel primo spot PC pubblicizza una nuova linea di tisane calmanti destinate a tutti coloro che perdono le staffe utilizzando Vista.

C’è n’è una per ogni tipo di problema, dalla camomilla contro i crash all’infuso al melograno che aiuta ad essere pazienti con la lentezza del sistema operativo di Microsoft. Ma PC non ha in serbo solo tisane: il set di prodotti per il benessere del corpo non sarebbe completo senza una linea di… sali da bagno.

Nel secondo spot, dai toni più surreali, PC cerca di attaccare il primato di Mac, il computer preferito dagli studenti universitari americani, mascherandosi da scatola di pizza. Ma trasformarsi nell’alimento preferito dagli studenti del college serve solamente a PC per coprirsi ulteriormente di ridicolo.

Nell’ultimo spot PC non usa mezzi termini: i Mac stanno andando alla grande ma i computer Windows regnano ancora nel settore computing, perché Mac potrà avere anche un migliore sistema operativo e la lentezza di Vista potrà essere un problema, ma lo switch, il passaggio da PC a Mac, dice PC, è un problema che nessuno dei suoi sudditi ha voglia di affrontare. Mac è pronto a contraddirlo: basta che un “suddito” porti il proprio PC in un Apple Store e troverà l’aiuto necessario ad operare uno switch facile e indolore. In tutta risposta Pc non può far altro che bannare Mac dal suo regno.

Via | The Apple Lounge

CamSpace: usa la webcam come sensore di movimento e divertiti!

Dopo l’ ”How To..” su come creare una tavolo multitouch alla Microsoft Surface, oggi vi mostro un programma che vi permette di utilizzare un qualsiasi oggetto, tra cui una ciabatta o bottigli, come se fosse un contoller del Nintendo Wii con i suoi sensori di movimento.

Ciò di cui avete bisogno è un pc Windows (a breve pare sarà disponibile anche per Linux e Mac), una webcam e CamSpace

CamSpace è un programma (beta) che, tramite i movimenti letti dalla webcam su oggetti in contrasto, permette di usare un volante di cartone come volante da gara, le dita come pistola e molto altro.

Per scaricarlo dovete iscrivervi gratuitamente, dopo di che vi verrà inviato via mail il seriale di sblocco da digitare al primo avvio.

Questo video mostra il funzionamento di CamSpace:

Ritengo non sia necessario spiegarvi come utilizzare CamSpace perchè è veramente semplice, sul sito è spiegato tutto per bene!

L’installer comprende già molte applicazioni ma tenete d’occhio qui per nuovi giochi o createne voi usando linguaggi come C++, VB, VB.NET, C#, PYTHON or Delphi insieme alle API di CamSpace.

Ah si, dimenticavo, CamSpace può essere utilizzato con i vostri videogame preferiti!!!

Già mi immagino di giocare a Gta San Andreas o Gta IV con un pezzo di carta…

Cinema 2.0,Il fotorealismo della AMD

Amd ha introdotto, in un evento a New York, la nuova tecnologia di rendering Cinema 2.0. Questo sistema è in grado di generare in tempo reale figure umane con qualità grafica che si avvicina, o lo raggiunge in taluni casi, al fotorealismo. Le foto che riportiamo in questa pagina mostrano delle figure umane generate iAmd Cinema 2.0n tempo reale dal sistema.  Il funzionamento di Cinema 2.0 si basa su una serie di scatti fotografici che avvengono in contemporenea o a brevi intervalli e sono poi analizzati dal software che elabora la struttura tridimensionale del soggetto. Gli scatti fotografici avvengono in una stanza a forma sferica e sono realizzati con fotocamere ad alta definizione.  Le fotocamere sono in grado di catturare i dettagli del volto umano con un livello di precisione che supera la sensibilità visiva dell’uomo. Operano, inoltre, ad una velocità talmente sostenuta che lo sguardo percepisce un unico fascio di luce, quando invece si tratta di una moltitudine di scatti realizzati in frazioni di secondo.  AMD sostiene che questa tecnologia è disponibile immediatamente e che sarà supportata dal futuro hardware della società americana. Il principale utilizzo, come ricorda il nome stesso, riguarda il mondo del cinema. I produttori pAmd Cinema 2.0otranno, infatti, catturare le espressioni umane e ritoccarle in post-produzione con l’ausilio della tecnologia digitale. Si tratta, dunque, di un valido e avveniristico supporto per quei film che richiedono intenso uso di effetti speciali. Cinema 2.0 riguarda, però, anche il mondo dei videogiochi. Per via dell’elevata capacità di calcolo necessaria per il rendering delle immagini, non è attualmente possibile ipotizzare un uso concreto della tecnologia nei videogiochi dell’attuale o della prossima generazione, ma è altamente probabile che questa tecnologia costituisca il punto di riferimento per i videogiochi del futuro. Alla presentazione di AMD hanno partecipato anche diverse software house del mondo videAmd Cinema 2.0oludico come Splash Damage, Crytek, Rebellion, Remedy e Blizzard. Sempre all’evento di New York, AMD ha annunciato un nuovo accordo di collaborazione con Blizzard che prevede l’inserimento dei giochi della software house dei Warcraft nelle confezioni delle schede grafiche di AMD/ATI.

Source:NeoHW

iBeer: fatevi una bionda

Quella che vi presento è un utility per iPhone o iPod Touch che vi permette di bervi una birra fresca ovunque voi siate.

iBeer vi riempie lo schermo di birra bionda fresca e con tanto di bollicine che, grazie ai sensori di movimento, ondeggia e si svuota se inclinato come un bicchiere.

Questo video spiega meglio:

ps. se non visualizzate il video riprovate più tardi..

Trovate iBeer e altri prodotti (iWater, iMilk…) qui.

Alla scoperta del Head ed Hand tracking! Il mouse è obsoleto!

Grazie a geekissimo sono venuto a conoscenza di un argomento che mi era totalmente sconosciuto, sto parlando del Head tracking e del Hand tracking. Letteralmente potremo tradurli come tracciatura della testa e tracciatura della mano. Tramite appositi software ed una webcam potremo utilizzare rispettivamente la nostra testa o le nostre mani come mouse.

Vi avviso, non aspettatevi grandi risultati alla Minority Report ed inoltre armatevi di pazienza perchè familiarizzare con questi software non è affatto facile. Per iniziare possiamo scaricare headpointer, software svilupato dalla IBM (è necessaria la registrazione gratuita al sito per effettuare il download). Tramite questo programma potremo controllare il puntatore con semplici movimenti del capo.

Sarà possibile effettuare: un doppio click, un click con il tasto destro del mouse, un semplice click e addirittura il drag and drop, tutto questo senza sfiorare neanche il mouse. Personalmente dopo 10 minuti di test ho acquisito una certa dimestichezza con il programma, sicuramente con un oretta, si possono iniziare a vedere i primi risultati.

Un altro software interessante è senza dubbio Headmouse, molto simile al primo del IBM. Per questo genere di cose è possibile utilizzare anche il wiimote della console Wii, in questo sito potete trovare qualche esempio a riguardo. Per qanto riguarda l’Hand tracking un buon software per iniziare è Handvu, che purtroppo a causa di problemi con il pc non ho potuto testare, ma qui di seguito potete trovare un video d’esempio:

Via | Geekissimo

Come vedere le anteprime audio/video dei torrent in download

Il download di video e file musicali sfruttando la rete di P2P torrent, anche nel nostro paese, dopo un periodo di lento e faticoso “rodaggio”, si è molto diffuso ed allo stato attuale rappresenta una delle soluzioni più gettonate dagli internauti del bel paese per scambiare i propri file, in maniera veloce e senza dover penare con code di vario genere.

Ecco quindi nascere l’esigenza di conoscere veramente cosa si sta scaricando prima di aver completato un pesante download: scaricare un video “pesante” più di 1 GB e scoprire che non è ciò che ci si aspettava, o che è irrimediabilmente danneggiato, non è certo il massimo della vita, va detto.

Per portare a termine questo arduo compito, possiamo affidarci al nuovo software gratuito RARPlayer, in grado di riprodurre video ed audio dai torrent senza doverli scaricare completamente.

Ovviamente anche questo programma, benché molto promettente, non riesce a fare miracoli: se non si scarica almeno il 30% del file video da “sbirciare” in anteprima, sono quasi nulle le speranze di poterlo testare. Discorso diverso vale invece per i file audio, dei quali occorre scaricare una porzione più ridotta rispetto ai video per poterli vedere in streaming tramite RARPlayer.

Che dire? Si tratta indubbiamente di uno di quei software che, chiunque utilizzi la rete torrent con frequenza, deve assolutamente provare per evitare fregature o lunghissime perdite di tempo.

Buon download a tutti!

Technorati Tags: ,,

Via | Geekissimo