Grane ritorno!

Buona notizia visitatori! Sto sviluppando un nuovo sito che riprenderà in parte questo ed introdurrà argomentazioni nuove!

Per il momento è hostato nel mio server, non appena sarà pronto pubblicherò un nuovo articolo con il link. Nel frattempo iscrivetevi ai feed RSS per rimanere aggiornati!

PS. avete suggerimenti per un nome del sito? 🙂

Annunci

Il decennale di Google ci mostra il web com’era agli inizi del 2001

In occasione del decimo anniversario della creazione di Google, il più utilizzato motore di ricerca attuale ci fa un regalo, un piccolo regalo che, se utilizzato correttamente, permette di rivivere dal punto di vista web-mediatico, il mondo di 8 anni fa. On -line viene infatti riproposto il motore di ricerca e le pagine indicizzate nel 2001, ideali per fare un salto nel “recente” passato.

L’idea iniziale di Google era quella di riuscire a rimettere on-line l’indice completo del motore di ricerca all’atto della sua messa in servizio ma, complice il tempo e le poche pagine inizialmente indicizzate, ci si deve accontentare del primo gennaio del 2001, momento in cui erano presenti nel motore ben 1,326,920,000 pagine.

google2001wow.jpg

A questa pagina è infatti possibile vedere il motore di ricerca com’era allora, interrogarlo e trovare i risultati che si sarebbero ottenuti in quel preciso momento storico.

L’idea è di per se affascinante, e dopo qualche tentativo siamo rimasti sorpresi da come il mondo (informatico) è cambiato negli ultimi anni.

Provando a cercare per esempio “DirectX” si scopre che Microsoft ha appena rilasciato le “nuovissime” DirectX 8.0 anche se pochi hanno avuto modo di analizzarle nel dettaglio.

La ricerca delle parole “dual core” mette in luce più che altro problemi legati alla personalità multipla, cosa che per fortuna non avviene all’interno delle Cpu moderne.

Scopriamo inoltre come, nel “lontano” 2001, Wikipedia fosse un progetto appena abbozzato, senza nessuna caratteristica che attualmente lo contraddistingue, di Facebook non c’è assolutamente traccia e che Gmail era un semplice client e-mail Linux per Gnome. Ubuntu è ancora considerata una sola parola africana senza nessuna correlazione con l’informatica e Windows XP non portava che a vari forum di discussione relativi a programmi audio per i sistemi operativi Millennium e 98 SE.

Sorprendente invece la ricerca di parole come iPod e iPhone. La prima riporta a un programma internazionale di perforazione oceanica (International Programme of Ocean Drilling – IPOD), mentre la seconda, sicuramente più recente, ci mostra tra i risultati vari progetti tra cui un quasi incredibile: “The revolutionary iPhone is a fully integrated telephone and Internet device with a built-in touch screen to bring the world of the Internet into your home”; quando si dice prevedere il futuro.

Google 2001 è un’iniziativa del colosso di Mountain View che non può non strappare qualche sorriso, la ricerca “nel passato” è infatti davvero divertente, tranne per il fatto di non trovare alcuna traccia del sottoscritto…

[via]

Technorati Tag: ,

Yahoo! presenta Delicious 2

ll famoso sito di social bookmarking del.icio.us si trasforma in Delicious.com e scommette sul futuro. Del.icio.us era stato fondato nel 2003 da Joshua Schachter e acquisito da Yahoo! nel 2005. Dopo lunga attesa, e’ stato presentato al pubblico la nuova versione Delicious.com. Con numerosi i plug-in per Firefox e Internet Explorer (non per Safari, pero’) e una nuova home page ridisegnata, il sito di social bookmarking è ancora più facile da gestire. Di grande importanza la maggiore velocita’ della struttura interna, che permette di indicizzare piu’ velocemente le pagine Web di interesse. Delicious.com vanta tre milioni di utenti e più di cento milioni di pagine indicizzate.
Source: Vnunet

Web 2.0:Trova la faccia tramite il nome

Il sito web 2.0 che vi propongo oggi è Facesaerch.com, il sito propone un utile e singolare servizio che ci permette di cercare la faccia di una persona sapendo solo il nome. Utilizzando il Search e scrivendo un nome di una persona, spunteranno i risultati con le facce stile Web 2.0.

Provate a ruotare il mouse sulla rotella di ricerca alla iPod per sfogliare le foto.

Via | HackingBlog

Technorati Tags: ,

StumbleUpon

Cattura

Oggi vi presento Stumbleupon, per chi non lo conoscesse ancora, è un servizio web 2.0 gratuito che permette di salvare, condividere e giudicare siti web (ma non solo).

Le toolbar installabili sui maggiori browser attualmente in circolazione (Internet Explorer, Mozilla Firefox ed Opera), permettono inoltre una veloce condivisione ed espressione di pareri personali sui siti web nei quali si sta navigando in quel preciso momento.

Una volta installata la toolbar verrà chiesto di compilare un questionario ( 2 minuti di numero!! ) con le preferenze sui generi di siti che vi interessano, ad esempio tecnologia, arte, windows, apple, open source, giochi, ecc…

L’uso è estremamente facile: quando si è su un sito che piace basta cliccare il “pollice su” per segnalare agli altri utenti che vogliono visitare siti simili, se non piace basta premere “pollice giù”.

Quando si vuole visitare un sito nuovo e affidarsi ai consigli degli altri utenti basta premere  “Stumble!” e il programma vi dirotterà su un sito che di sicuro gradirete.

Scaricalo da qui !!!

Facile no?!

TimeTube, cerca su YouTube in base alla cronologia dei video

Ecco un servizio web molto interessante, utile per integrare le ricerche in YouTube.
Si tratta di TimeTube, una nuova mashup interattiva sviluppata da Dipity che raccoglie i più significativi risultati di una ricerca e li ordina per data, offrendo così all’utente una panoramica completa sugli eventi recenti o su una determinata chiave di ricerca.
I collegamenti ai video sono situati ed organizzati su una timeline orizzontale dove la dimensione dei thumbnail rappresenta la popolarità del video corrispondente, e il punto in cui questo è situato indica il giorno in cui è stato caricato il video.
I video più popolari sono quindi più grandi, e l’utente può espandere o contrarre a proprio piacimento la timeline per visualizzare soltanto un determinato periodo di tempo.
E’ ovviamente possibile visualizzare i video dalla stessa interfaccia, in una finestra posta ad un livello superiore in cui oltre al player di YouTube compaiono molte informazioni riguardanti il video in questione, come ad esempio la data di aggiunta, l’utente e così via, oltre ad un comodo pulsante “next event” per visualizzare il video che sulla timeline è situato dopo.
Sicuramente se migliorato e perfezionato il servizio potrà raggiungere un ottimo livello ed un elevato valore per quanto riguarda le ricerche.
Per prima cosa dovrebbe trovare un modo per far figurare tra i risultati solo quelli più rilevanti e realmente pertinenti con le parole chiave inserite, così da poter divenire un ottimo strumento per svolgere ricerche mirate ad indagare la popolarità di una persona, di un evento, o semplicemente di un termine in un determinato lasso di tempo.
Attualmente questa funzione è limitata a causa dell’eccessivo numero di parole chiave e tag che vengono inserite all’interno di molti video.

Search Me: Il motore di ricerca visuale

Qualche volta mi piace sperimentare nuovi modi di cercare in Internet. Solitamente sono fedele a Google perché è l’unico motore di ricerca che mi soddisfa appieno, opinione personale, ma a volte la staticità di Google stanca per questo come detto provo nuovi servizi web, uno di questi è SearchMe un motore di ricerca attualmente in fase di beta testing.
SearchMe è un motore di ricerca visuale che permette di navigare tra i risultati tramite una slide, stile cover flow. E fino a questo momento niente di nuovo infatti esistono molti motori di ricerca che già da tempo sono visuali oppure esistono delle estensioni per Firefox.

Ma forse la feature più interessante di SearchMe è l’organizzazione dei risultati in categorie. Queste saranno mostrate a seconda della vostra ricerca, esempio, se cerchiamo L7, tra le categorie troveremo music, mobile phones, software e altre. Se stiamo cercando la band ci basterà selezionare questa categoria per scartare tutti gli altri risultati.
Anche se devo dire che dopo qualche test ho notato che l’accuratezza non è il massimo per questo motore di ricerca, probabilmente perché saranno catalogate solo qualche miliardo di pagine (Google ad esempio ha più di 20 miliardi di pagine nei suoi server). Sono presenti anche due temi, Giorno e Notte, e la possibilità di filtrare i contenuti per adulti. Ed infine potremo scegliere se aprire i nostri link nella finestra corrente o in una nuova. Questo è quanto, non vi preoccupate quando leggete Private Beta, l’invito arriva immediatamente.
Fonte: Geekissimo